SEPARATORI
EMATICI

GF-ONE

GF-ONE® è il primo sistema integrato per la preparazione di concentrati piastrinici, appositamente studiato per la chirurgia ossea in odontoiatria.

Solitamente, nel mercato dei separatori ematici vengono fornite le sole apparecchiature per la preparazione dei concentrati ematici e tali dispositivi sono stato concepiti per un uso generico.

In UBGEN invece abbiamo creato un sistema specifico da utilizzare in ambito chirurgico odontoiatrico, supportato da formazione tecnica, utilizzo pratico e procedure di abilitazione dedicate allo studio.

Questa tecnologia e le sue applicazioni, che mettono a disposizione una soluzione unica e completa allo scopo di semplificare la procedura di utilizzo e la certificazione della metodica, permettono al clinico di conseguire benefici esclusivi in termini di predicibilità dei risultati.

Il ruolo delle piastrine

Le piastrine giocano un ruolo fondamentale nel controllo della fase iniziale dell’emostasi. Negli ultimi anni inoltre, l’individuazione di particolari molecole al loro interno, dette Fattori di Crescita Piastrinici, ha aperto nuove prospettive ed applicazioni in campo medico e chirurgico.

Numerosi studi biochimici hanno evidenziato l’attività di stimolo su diverse linee cellulari, verso le quali le piastrine agiscono come induttore metabolico: esse liberano fattori di crescita che intervengono da subito, perdurando più a lungo nello stimolare la rigenerazione dei tessuti lesionati e accelerando sensibilmente la guarigione.

Ogni fattore identificato agisce su una specifica linea cellulare (della cute, del muscolo, dei legamenti e tendini, dell’osso, dei vasi sanguigni), andando quindi a coinvolgere il metabolismo del tessuto trattato con un’azione sinergica, antinfiammatoria e riparativa.

Funzioni dei fattori di crescita piastrinici

I fattori di crescita vengono rilasciati localmente in modo costante tramite la continua degranulazione delle piastrine attivate.

Si elencano qui di seguito le loro principali proprietà:

  • Agiscono proattivamente nei confronti dei processi angiogenetici;
  • Sono chemiotattici nei confronti degli step biologici;
  • Sono mitogenici nei confronti delle cellule che incontrano, innescando un effetto moltiplicatore;
  • Aumentano significativamente l'espressione del recettore di membrana cellulare.
  • Scopri i dettagli sui fattori di crescita
    Fattori di crescita nell'APG® Effetto atteso
    PDGF, Platelet Derived Growth Factor Chemiotattico per fibroblasti e macrofagi, mitogeno per fibroblasti, cellule muscolari lisce, cellule endoteliali
    TGF-β1/β2, Transforming Growth Factor Mediatore dell'angiogenesi, chemiotattico per fibroblasti, cheratinociti e macrofagi
    VEGF, Vascular Endothelial Growth Factor Chemiotattico e mitogeno per cellule endoteliali, mediatore dell'angiogenesi
    EGF, Epidermal Growth Factor Mitogeno per fibroblasti, cellule endoteliali, cheratinociti, mediatore dell'angiogenesi
    FGF, Fibroblast Growth Factor Mediatore dell’organizzazione e rigenerazione tissutale
    Proinflammatory Cytokines IL1, IL6, TNF-α Importante ruolo nelle prime fasi della riparazione tissutale
    Serotonin, histamine, dopamine, calcium, adenosine Impatto sulla rigenerazione tissutale

La tecnica APG®

La tecnica APG® (Autologous Platelet Gel) è il sistema autologo più avanzato per ottenere il concentrato piastrinico (Platelets Concentrate) sia nella versione liquida che gel.

Si basa sull’attivazione delle piastrine del paziente stesso, concentrate attraverso la centrifugazione di un piccolo prelievo di sangue autologo (7-10 ml), e utilizzate per la stimolazione e l’accelerazione della rigenerazione dei tessuti.

È una procedura che offre risultati davvero straordinari in numerose patologie, senza effetti collaterali, riducendo notevolmente il tempo di recupero in caso di interventi chirurgici.

Benefici per il paziente

Applicando l’APG® autologo nella zona da curare, il processo di guarigione dell’organismo diventa più rapido e di miglior qualità.

Tecnicamente si tratta di autoinnesto in quanto le piastrine estratte dal paziente vengono riutilizzate sul paziente stesso per innescare ed accelerare i processi riparativi e la rigenerazione dei tessuti.

I benefici includono:

  • Riduzione del rischio di infezione e del dolore;
  • Miglioramento dei tempi e della qualità di guarigione dei tessuti molli velocizzando i processi osteogenetici;
  • Possibilità di combinazione con farmaci e/o altri biomateriali quali innesti ed impianti.
  • Scopri gli studi clinici con l'Università di Chieti-Pescara

    In collaborazione con il Prof. Antonio Scarano dell’Università di Chieti-Pescara, UBGEN studia gli effetti della tecnica APG® sulle diverse tipologie di tessuti.

    Diversi studi, compresi gli studi sugli animali in vivo, suggeriscono che i fattori derivanti da piastrine, come appunto i fattori di crescita, possono essere usati per aumentare la guarigione dell’osso e dei tessuti molli.

    In particolare, un recente studio in vitro condotto dall’Università di Chieti, ha dimostrato che l'uso di concentrati piastrinici mescolati con osso bovino in granuli, permette di formare un unico blocco definito sticky graft block.

    Tale blocco ha la proprietà di aumentare la resistenza meccanica creando una vera e propria impalcatura tridimensionale; in essa, da una parte i granuli creano un supporto strutturale al tessuto e fungono da vettore e modello per la matrice extracellulare, dall’altra le piastrine autologhe fungono da agente di legame per tenere uniti i granuli.

    La tecnica dello sticky graft block permette di riempire facilmente il difetto osseo, riduce la migrazione delle particelle vicino ai tessuti e crea una maggiore stabilità in quanto può essere facilmente collocato in difetti di ogni dimensione e forma.

    Un altro vantaggio nell’uso della tecnica sticky graft block è che si viene a creare una rete di fibrina, piastrine e fattori di crescita che vengono rilasciati lentamente, conducendo così ad una migliore guarigione della ferita.

Applicazioni cliniche

ODONTOIATRIA

Numerosi studi indicano come l’utilizzo del concentrato piastrinico, sia da solo che in combinazione con altre tecniche chirurgiche, o ancora come supporto a dispositivi implantari, migliori il risultato finale ed aumenti significativamente il benessere e la velocità di guarigione del paziente.

La metodica APG® in ambito odontoiatrico viene utilizzata:

  • Per accelerare la guarigione di ferite chirurgiche;
  • Per diminuire l'infiammazione e il discomfort post-operatorio;
  • Nel trattamento chirurgico degli alveoli post-estrattivi in ambito rigenerativo osseo associato ai biomateriali;
  • Nella chirurgia del seno mascellare;
  • In chirurgia parodontale e muco-gengivale;
  • Nel trattamento chirurgico dei pazienti affetti da osteonecrosi da bifosfonati.

In tutti questi trattamenti, la natura adesiva dell’APG® facilita la manipolazione del materiale da innesto, oltre ad una migliore emostasi e chiusura della ferita rispetto alla tecnica tradizionale.

Inoltre, studi recenti hanno dimostrato che l’utilizzo del plasma concentrato di piastrine aumenta la proliferazione microvascolare nelle prime fasi della guarigione, seguita da una migliore attività osteoblastica.

  • Scopri il contenuto del kit GF-ONE per odontoiatria
    Blister odontoiatria

    GF-ONE® KIT01

    Kit monouso per la preparazione e l’applicazione del Gel Piastrinico in campo odontoiatrico contenente:

    • 4 fiale blu con anticoagulante da 9 ml;
    • 4 fiale bianche da frazionamento da 9 ml;
    • 2 fiale rosse con attivatore del siero da 9 ml;
    • 1 siringa da 2,5 ml;
    • 1 siringa per attivatore da 1 ml;
    • 1 ago 21G con dispositivo di sicurezza per prelievo;
    • 1 ago 20G.

ESTETICA

Nel derma l’esposizione ai raggi UVB stimola la produzione di collagenasi da parte dei fibroblasti presenti nel derma che degradano il collagene. Tale processo provoca l’alterazione della disposizione del tessuto elastico riducendo l’integrità strutturale del derma, prima causa di rughe e di perdita di elasticità cutanea.

Poiché il concentrato APG® contiene vari fattori di crescita che regolano la rigenerazione della pelle, esso può indurre la sintesi di collagene ed altri componenti del derma per mezzo della stimolazione e attivazione dei fibroblasti, ottenendo quindi un ringiovanimento cellulare.

Durante i trattamenti estetici con il laser è stato evidenziato che l’utilizzo del concentrato APG® ha aumentato l’elasticità cutanea, la quantità di collagene e il numero di fibroblasti, dimostrando un migliore risultato estetico e una rapida fase di guarigione delle ferite cutanee.

La metodica APG® viene utilizzata per:

  • Il trattamento di rughe della fronte, rughe nella zona perioculare, rughe naso-labiali, rughe del collo e del decolté;
  • Il trattamento delle cicatrici da acne;
  • Tonificare e diminuire il rilassamento cutaneo;
  • Il trattamento di smagliature;
  • Il trattamento e la riepiteliarizzazione di ferite cutanee e ulcere.
  • Scopri il contenuto del kit GF-ONE per chirurgia estetica
    Blister odontoiatria

    GF-ONE® KIT02

    Kit monouso per la preparazione e l’applicazione del Gel Piastrinico in campo estetico contenente:

    • 4 fiale blu con anticoagulante da 9 ml;
    • 4 fiale bianche da frazionamento da 9 ml;
    • 1 siringa da 2,5 ml;
    • 1 siringa per attivatore da 1 ml;
    • 1 ago 21G con dispositivo di sicurezza per prelievo;
    • 4 aghi ultra-fini 34G;
    • 1 ago 20G.

ORTOPEDIA

L’esperienza clinica di questi ultimi anni ha evidenziato come le lesioni traumatiche acute a carico di muscoli, tendini e capsule articolari, beneficino in modo sensibile del trattamento con fattori di crescita piastrinici, in relazione anche all’età del paziente, al distretto corporeo interessato ed al grado di funzionalità della zona colpita.

Pazienti giovani quali gli sportivi, trovano giovamento dall’utilizzo di fattori di crescita piastrinici per una riduzione del periodo di danno funzionale, con guarigione più rapida del traumatismo.

In particolare, si è notata un’ampia efficacia applicando il concentrato APG® nel trattamento delle lesioni acute e croniche dei tendini, di osteoartriti al ginocchio e di epicondiliti.

TRICOLOGIA

Recentemente si è constatato che l’utilizzo di trattamenti con il concentrato piastrinico su pazienti affetti da alopecia areata o calvizie, apporta un significativo miglioramento sia del numero che dello spessore dei capelli ed inoltre un aumento del numero dei follicoli piliferi e una migliorata angiogenesi a livello microcapillare.

La terapia è priva di effetti collaterali, ottimamente tollerata ed è in grado di dare fin dall’inizio, e in breve tempo, concrete evidenze sia in termini di riduzione della caduta, che di incentivazione alla ricrescita, con infoltimento della chioma.

Si attesta che l’intera gamma di dispositivi medici sopra descritti è marcata CE e realizzata in conformità ai requisiti previsti dalla Direttiva 93/42/CEE attuata in Italia con DLGS. n. 46 del 24-02-97 e successive modifiche. L’azienda opera in conformità alle norme UNI EN ISO 9001.

UBGEN Srl Viale del Lavoro 14, 35010, Vigonza (PD) - Telefono: 049 628 630

UBGEN 2020, © tutti i diritti riservati