Perché è importante avere un bel sorriso?

Ci sono due ordini di ragione per prendersi cura dei propri denti e quindi del proprio sorriso: c’è una ragione funzionale correlata ad una corretta masticazione e una ragione psicologica, in quanto avere denti sani aumenta il proprio benessere e accresce l’autostima.

Cosa sono e a cosa servono i biomateriali?

I biomateriali sono sostituti ossei inerti utilizzati allo scopo di riparare e rigenerare il tessuto osseo della mascella o della mandibola.

Sono impiegati in vari ambiti della medicina, ma principalmente in quello ortopedico e odontoiatrico.

Esistono due principali macro-categorie nelle quali è possibile suddividere i biomateriali: sostituti ossei e membrane, queste ultime in grado di proteggere il sostituto osseo nell’area di intervento.

I sostituti, in base alla loro origine, si suddividono in:

  1. Autologhi: il materiale osseo necessario viene prelevato dal paziente stesso, dalla mandibola e dalla mascella o da zone esterne al cavo orale;
  2. Omologhi: forniti dalle banche del tessuto muscolo-scheletrico regionali e nazionali, individuate ed autorizzate dal Ministero della Sanità;
  3. Eterologhi: di origine animale (bovino, equino, suino) oppure di sintesi ovvero di natura chimica.

Quali sono le cause della perdita ossea e quando è necessaria una ricostruzione?

La perdita ossea può essere causata da diversi fattori - un esempio tipico è l’infiammazione delle gengive dovuta alla placca batterica che, se non rimossa con adeguata igiene orale, intacca l’osso; in altri casi, a seguito di un’estrazione dentaria, si potrebbe ridurre lo spessore osseo. Anche l’utilizzo di protesi dentaria mobile non sollecitando in modo adeguato il tessuto osseo ne produce il riassorbimento.

A prescindere però dalle cause della perdita ossea, la cosa più importante è procedere ad un tempestivo ripristino del volume osseo per garantire una veloce ripresa funzionale della masticazione ed assicurare la stabilità a lungo termine di denti e impianti oltre che migliorare l’estetica di denti e gengive.




Perché si utilizzano i biomateriali?

Nonostante la caratteristica durezza e resistenza, l’osso non è un tessuto statico, ma si modifica continuamente e continuamente si ripara. Questo processo è denominato rimodellamento osseo. Ogni anno circa il 10% della nostra massa ossea complessiva viene rinnovata.

Il sostituto osseo (biomateriale) favorisce il processo di rigenerazione e di guarigione della ferita chirurgica.

In che modo la ricostruzione ossea contribuisce alla stabilizzazione degli impianti?

In seguito all’estrazione di un dente, in prossimità dell’alveolo estrattivo, sia osso che gengiva tendono ad una progressiva e naturale riduzione del loro volume.

Per poter invece garantire stabilità agli impianti, è bene riempire le cavità estrattive con un biomateriale che contribuirà a mantenere il volume osseo inalterato e a mantenere la stabilità attorno alla vite dell’impianto.

Quali sono le indicazioni post-operatorie da adottare dopo l’intervento chirurgico?

È necessario adottare degli opportuni comportamenti post-operatori atti a minimizzare i tempi di recupero e a ridurre al minimo l’insorgenza di eventuali complicanze.

Qui di seguito elenchiamo le cinque principali indicazioni post-operatorie da adottare dopo un intervento di rigenerazione ossea.

  • Trattare con impacchi freddi eventuali gonfiori;
  • In caso di dolore, chiedere al dentista, qualora non l’abbia già fatto, un adeguato antidolorifico;
  • Per le prime settimane, durante le quotidiane procedure di igiene orale, evitare l’area operata ed usare un collutorio antibatterico. In un secondo momento è consigliabile usare uno spazzolino con setole morbide nell’area circostante la ferita;
  • Evitare caffè, alcol e sigarette per 2–3 giorni dopo l’intervento – questo riduce il rischio di sanguinamento post-operatorio e migliora la guarigione della ferita; fumo e un’igiene orale insufficiente possono avere un notevole impatto negativo sull’esito della terapia.
  • Assicurarsi di stabilire col proprio dentista delle visite di controllo anche se la guarigione procede senza problemi.

In caso di dolore o di qualsiasi dubbio, rivolgersi sempre al proprio dentista.

Nota Informativa

Le informazioni contenute in questo opuscolo hanno scopo puramente informativo e in nessun caso possono sostituire il parere e il consiglio medico del proprio dentista. In caso di dubbi o per informazioni, rivolgersi sempre al proprio odontoiatra.

Si attesta che l’intera gamma di dispositivi medici sopra descritti è marcata CE e realizzata in conformità ai requisiti previsti dalla Direttiva 93/42/CEE attuata in Italia con DLGS. n. 46 del 24-02-97 e successive modifiche. L’azienda opera in conformità alle norme UNI EN ISO 9001.

UBGEN Srl Viale del Lavoro 14, 35010, Vigonza (PD) - Telefono: 049 628 630

Leggi la nostra Privacy Policy e Cookie Policy

UBGEN 2020, © tutti i diritti riservati